Le mete più belle da visitare in Bulgaria

Il piccolo paese balcanico della Bulgaria è uno dei diamanti grezzi dell’Europa dell’Est. E’ sede di catene montuose iconiche: Le montagne balcaniche, Rila, Pirin e Rodopi, che fanno da sfondo perfetto per le città tradizionali della Bulgaria. Queste città sono ricche di patrimonio culturale e le catene montuose sono un paradiso per gli escursionisti e naturalisti. Nonostante lungo la costa del Mar Nero spiagge di sabbia incontaminata fiancheggino il paese, le cosmopolite località balneari intrattengono i turisti stranieri e nazionali. Tuttavia, la storia si intreccia nella fibra della Bulgaria. Il paese è stato occupato per millenni, e le innumerevoli rovine, antiche chiese e imponenti fortezze che rimangono in tutto il paese, sono un ricordo costante della storia unica della Bulgaria. Ecco quali sono le attrazioni migliori e le mete più belle da visitare in Bulgaria.

Varna

Varna è la terza città più grande della Bulgaria e la sua città balneare più sofisticata. Come le altre città costiere della Bulgaria, anche Varna è ricca di storia. Il Museo Archeologico di Varna ha impressionanti reperti d’oro con l’oro più antico del mondo, proveniente dalla zona. Altrimenti, le terme romane sono un’attrazione impressionante, che sono le più grandi della Bulgaria.

Altri punti di riferimento suggestivi, sparsi per la città, danno vita alla lunga storia di Varna. Questi includono il Teatro dell’Opera barocco e la Cattedrale dell’Assunzione della Vergine. Ci sono tre spiagge principali che sono frequentate nella zona: queste offrono tutte le gioie della vita sulla spiaggia, come ristoranti e bar al mare, sport d’avventura e lettini. Shopping, alloggio e trattamenti termali sono di classe mondiale nella zona, e l’inglese è ampiamente parlato al di fuori della lingua locale.

Nesebar

Nesebar è conosciuta per le sue bellissime rovine e per le sue superbe spiagge. La parte antica della città è situata su un’isola collegata alla terraferma da una stretta strada rialzata artificiale, e testimonia l’occupazione di una varietà di civiltà diverse nel corso della sua esistenza. Le molte chiese che rimangono sono per lo più in rovina, ma ancora una gioia da esplorare.

Le chiese più famose della città sono la Chiesa di S. Stefano, che risale all’XI secolo, e la Chiesa di Cristo Pantocrator, creata nel XIII secolo. Quest’ultima è un grande esempio di architettura medievale, in quanto è molto ben conservata. Storia a parte, i visitatori frequentano la zona per le sue spiagge lungo la costa del Mar Nero. La città è spesso chiamata “La perla del Mar Nero”. Come tale, è una popolare destinazione balneare. E’ più impressionante spiaggia è Sunny Beach, ma può essere abbastanza affollato in alta stagione.

Monastero di Rila

Nascosto tra le montagne di Rila, il monastero di Rila è semplicemente stupefacente. Fu fondato inizialmente nel X secolo da San Giovanni di Rila, un eremita. Centinaia di pellegrini e turisti vengono a visitare il sito ogni anno, e per secoli è stato un sito di estrema importanza spirituale. Il monastero custodisce anche alcuni segreti propri. Si dice che i leader rivoluzionari si rifugiarono qui a volte, tra cui il famigerato Vassil Levski, e Peyo Yavorov.

Il monastero ha svolto un ruolo importante nel preservare la cultura letteraria bulgara poiché la biblioteca in loco contiene circa 250 manoscritti dall’XI secolo in poi fino al XIX secolo. Esteticamente, il monastero è in arresto. L’architettura è dominata da archi bianchi e neri, scale di legno e enormi cancelli di ferro. Piastrelle multicolori colorano il pavimento e dipinti insostituibili decorano le pareti.

Plovdiv

A Plovdiv i visitatori possono trovare la città più antica d’Europa continuamente occupata. Non a caso, quindi, la città ha innumerevoli punti di riferimento storici da ammirare, tra cui un anfiteatro romano che gestisce regolarmente programmi, le rovine di Eumolpias, e diverse chiese. Tuttavia, Plovdiv è recentemente emersa per la sua scena enogastronomica emergente.

Le cantine tradizionali stanno spuntando in tutta la città e nei dintorni. I bulgari sono molto orgogliosi delle loro capacità enologiche. La città stessa è stata costruita su sette colline, e l’area circostante è circondata dalle montagne balcaniche e dalla catena montuosa dei Rodopi, che sono diventati il luogo preferito dai visitatori e dalla gente del posto per fare escursioni ed esplorare.

Sofia

Sofia è eccezionale. Ha una ricca storia, ma rimane giovane nel cuore. La capitale mescola piacevolmente il nuovo con il vecchio. Il centro della città è pieno di rovine e punti di riferimento storici che ricordano ai visitatori e ai cittadini della lunga storia del paese. Ma è emerso anche come una mecca per l’arte contemporanea, e le opzioni innovative di ospitalità.

Si dovrebbe garantire una visita a una delle tante gallerie o musei della città durante il vostro soggiorno, altrimenti, ci sono innumerevoli parchi ben curati all’interno della città, e aree escursionistiche incontaminate appena fuori di essa. Questo include il monte Vitosh, che a 2000 metri sul livello del mare offre una vista incredibile sui laghi circostanti e sul verde. Se la vostra visita in Bulgaria, dovete vedere Sofia.