Viaggiare in Polinesia: alloggi, trasporti e tanto altro ancora

I cinque gruppi di isole della Polinesia francese (118 isole e atolli) ammontano a soli 3.827 km quadrati di superficie, ma sono distribuiti in un’area del Pacifico che ha le dimensioni di tutta l’Europa occidentale. Le isole sono miste ma belle, sia che si tratti di aspre macchie che emergono dalle acque blu, sia di atolli bassi con sabbia bianca e splendide barriere coralline. Ecco tutto ciò che c’è da sapere sulla Polinesia francese, se si vuole organizzare un viaggio in una di queste splendide isole.

Snorkeling: un’attività molto ambita nella Polinesia francese

Gran parte della Polinesia francese offre una possibilità di effettuare snorkeling. Si può richiedere, per questo motivo, una guida in grado di condurre nelle zone occupate dagli squali e dalle megattere (che nuotano, ad esempio, a Rurutu da agosto a novembre) o in alcune località occupati da pesci fantastici e variopinte (Rangiroa ha alcuni luoghi fantastici in quest’ambito).

Le isole più belle della Polinesia francese

Entrando nel dettaglio, è bene sottolineare quali siano le isole e le località più belle e importanti della Polinesia francese. Moorea, ad esempio, offre giungle piene di cascate nascoste e interessanti rovine antiche, che aspettano solo di essere scoperte.

Non tutte le isole polinesiane francesi sono uguali, alcune sono più sviluppate di altre o semplicemente più estese territorialmente: la piccola isola di Maupiti è perfetta per coloro che desiderano una spiaggia appartata e lussureggiante, ma allo stesso tempo poco popolata e non toccata dal turismo.

Ad Huahine ci si potrà sdraiare sulla spiaggia per osservare la vita che scorre lentamente su un’isola bella e piena di relax, popolare tra i surfisti e appetibile al budget. E non ci si dimentichi dei ballerini tahitiani! Gli spettacoli di danza sono una componente importante della cultura polinesiana, non soltanto tra i turisti.

Cosa comprare e cosa introdurre in Polinesia francese

Un ulteriore avviso e consiglio per tutti coloro che vogliono visitare la Polinesia francese riguarda i prodotti da portare all’interno delle isole, o da importare dalle stesse.

Tutto ciò che viene importato Polinesia francese è piuttosto costoso. Per questo motivo, è bene portare solo l’essenziale, compresa la crema solare, boccaglio e maschera e un impermeabile per le piogge improvvise.

Tutto ciò che c’è da sapere su Tahiti e la Polinesia francese

Di seguito, ecco tutto ciò che c’è da sapere dal punto di vista statistico su Tahiti e sulla Polinesia francese:

  • Capitale: Papeete (Tahiti);
  • Popolazione della Polinesia francese: 294.000 persone;
  • Lingua della Polinesia Francese: Il francese è la lingua ufficiale, tuttavia il polinesiano è ampiamente parlato;
  • Fuso orario: GMT-10 (Tahiti);
  • Prefisso internazionale della Polinesia francese: +689;
  • Tensione della Polinesia Francese: 220V,60Hz;
  • Valuta della Polinesia francese: Franco della Comunità finanziaria del Pacifico (XPF);
  • Consigli di viaggio in Polinesia Francese: Ufficio per gli affari esteri e del Commonwealth;
  • Ente turistico della Polinesia francese: http://www.tahiti-tourisme.co.uk;
  • Quando è consigliato andare in Polinesia Francese: la stagione delle piogge della Polinesia francese va da novembre ad aprile. Da maggio a ottobre è il periodo migliore per una visita, in quanto il paese è meno umido e le piogge sono meno frequenti.
  • Aeroporti internazionali della Polinesia francese: Aeroporto internazionale di Faa’a (PPT) a Tahiti

Infine, è consigliato – se si vuole viaggiare verso la Polinesia francese nei mesi estivi – prenotare molto prima del viaggio, a causa del costo elevato e del grande affollamento.

Come muoversi in Polinesia Francese

I viaggi aerei sono il modo più rapido per raggiungere la Polinesia francese, anche se semplice e costoso per spostarsi tra le isole. Tuttavia, per lo spostamento tra le isole, è possibile utilizzare molte barche e traghetti.

Nella maggior parte delle isole, il modo migliore per spostarsi a terra è tramite ‘Le Truck’, un servizio di autobus affidabile molto affidabile ed economico, dal momento che i taxi tendono ad essere molto costosi.

Alloggiare in Polinesia Francese

Il prezzo più alto che può essere pagato per un’abitazione in Polinesia francese riguarda un lussuoso lodge che affaccia sulla spiaggia; per un prezzo di gran lunga minore si può affittare un’abitazione molto più modesta ma che offre la stessa incredibile vista.

Cibo e bevande in Polinesia Francese

L’alimento base della maggior parte degli abitanti dell’isola è una miscela di amido di pane, pesce, grasso di maiale, latte di cocco e qualche verdura. In occasioni speciali, il miscuglio stesso viene posto su dei carboni ardenti, coperto di foglie di banana e poi lasciato a cuocere per diverse ore.

I frutti di mare sono comuni, e possono essere cucinati al curry o cotti nel latte di cocco, mentre la carne di maiale è quella preferita dagli abitanti, in virtù del fatto che il pollo è spesso di scarsa qualità. Quanto alle bevande: il latte di cocco è la bevanda più economica e rinfrescante, mentre il succo di frutta fresca – pur essendo delizioso – è piuttosto costoso. La birra locale, Hinano, si beve ovunque.

Salute e sicurezza nella Polinesia francese

Ultimo punto riguarda la salute e la sicurezza sulle isole della Polinesia francese: per prima cosa, bisogna avere con sè tutti i rimedi per il mal di mare, che possono essere molto frequenti se si è inclini e pianificare il passaggio da un’isola all’altra. Indossare molta crema solare è d’obbligo, così come bere molta in bottiglietta.